Artrite e ultrasuoni: la strada che ti rende libero dall’infiammazione

La nostra quotidianità è fatta di tanti gesti, grandi e piccoli. Una verità semplice e nota a tutti, ma ancor di più a chi si trova ad avere a che fare con l’artrite. Le patologie muscolo-scheletriche e articolari oggi non devono per forza mettere un freno alle tue attività: grazie ai passi da gigante compiuti dalla medicina sarà più semplice anche per te rimetterti in cammino in poco tempo.

La terapia con onde sonore ad alta frequenza rappresenta per molti un punto di svolta nel trattamento dell’artrite1: per questo desideriamo condividere con te informazioni utili su questo tecnologico ed efficace approccio terapeutico. Conoscendolo meglio potrai comprendere come iniziare il tuo percorso verso la guarigione.

 

Cos’è l’ultrasuonoterapia?

 

Dispositivo ultrasuonoterapia DolcontrolOggi sono molti i pazienti che già impiegano un apparecchio a ultrasuoni per i dolori provocati dall’artrite, dall’artrosi o da altre patologie croniche, ma anche per aiutarsi nel recupero in seguito a un trauma. L’ultrasuonoterapia si è rivelata un approccio molto efficace in particolare nel campo della fisioterapia2: infatti essa favorisce un recupero più rapido e ha ottimi effetti analgesici e antinfiammatori. Per capire il perché di questi benefici bisogna innanzitutto sapere cosa siano gli ultrasuoni.

Gli ultrasuoni altro non sono che onde acustiche dalla frequenza superiore ai 20kHz: per questa ragione non risultano udibili dall’orecchio umano. È possibile, grazie ad appositi dispositivi, far penetrare gli ultrasuoni nel sistema biologico e utilizzarli a scopo terapeutico: si parla quindi di ultrasuonoterapia.

In fisioterapia, l’ultrasuonoterapia viene comunemente utilizzata per accelerare il riassorbimento dei liquidi che provocano un’infiammazione oppure allo scopo di lenire i dolori provocati dalle patologie osteoarticolari e muscolo-scheletriche. Si tratta di una terapia termica meccanica: infatti l’irradiazione ultrasonora produce un effetto pulsante meccanico, ma anche termico: la somma di questi due fattori permette di facilitare gli scambi cellulari e intercellulari, riducendo di conseguenza i tempi necessari al recupero. Per questa ragione è uno dei trattamenti fisioterapici più utilizzati dagli specialisti del settore.

 

Come funziona l’ultrasuonoterapia?

 

Macchinario ultrasuonoterapia DolcontrolSe stai valutando assieme al tuo medico di fiducia di intraprendere un trattamento a ultrasuoni per l’artrite alle mani, ti starai chiedendo come funzioni questa particolare terapia. Porsi delle domande e trovare le risposte prima di iniziare un percorso di cura è sempre giusto: ti consentirà di crearti delle aspettative adeguate sui risultati e trascorrere il viaggio con maggiore serenità.

Come abbiamo visto, gli ultrasuoni altro non sono che vibrazioni acustiche ad altissima frequenza3: talmente alta da agire sulle strutture intercellulari che, vibrando a loro volta, si urtano e finiscono col generare del calore. Questo effetto può essere ottenuto in due diversi modi:

  1. ultrasuonoterapia per contatto, erogata attraverso elettrodi fissi o mobili poggiati sulla cute e con l’aiuto di gel per ecografie;
  2. ultrasuonoterapia a immersione, praticata immergendo la parte del corpo interessata in acqua a 37°C.

Dal momento che l’ultrasuonoterapia a immersione si applica solo in alcuni casi particolari (dolore particolarmente intenso o area interessata molto piccola), vediamo più nel dettaglio come funziona l’approccio per contatto. Sull’apparecchio a ultrasuoni per l’artrite si applica del gel conduttivo: questo ha lo scopo di ottimizzare la trasmissione delle vibrazioni sonore. La testina del dispositivo viene spostata con un lento movimento rotatorio, senza staccarla dalla cute. In questo modo si andranno a riscaldare i tessuti profondi, favorendo l’aumento della vascolarizzazione, del metabolismo cellulare e il rilassamento muscolare. 

 

Terapia a ultrasuoni: tante possibili applicazioni

 

Dispositivo DolcontrolGiorno dopo giorno, in medicina si compiono nuovi progressi e si individuano sentieri prima sconosciuti, ma che possono essere percorsi per raggiungere obiettivi altrimenti insperati. Anche il potenziale dell’ultrasuonoterapia è stato esplorato un poco alla volta; probabilmente il futuro ci riserva ulteriori nuove scoperte in questo campo. Sappiamo che gli effetti biologici che possono essere indotti dagli ultrasuoni sono numerosi 4e variano a seconda del livello di esposizione impiegato.

Si possono quindi suddividere gli ultrasuoni terapeutici tra applicazioni a bassa potenza o ad alta potenza. Oggi si utilizzano ultrasuoni a bassa potenza nell’ambito della fisioterapia, della riparazione delle fratture, per la sonoforesi, la sonoporazione e la terapia genica.

In fisioterapia, gli ultrasuoni vengono impiegati principalmente per:

  • il trattamento di lesioni nei tessuti molli;
  • l’accelerazione della guarigione di ferite;
  • il riassorbimento di edemi;
  • l’ammorbidimento di tessuti cicatriziali;
  • il trattamento di lesioni ossee;
  • il trattamento di disturbi

L’utilizzo di apparecchi a ultrasuoni per lenire i dolori risulta in molti casi un’ottima scelta. Tuttavia, è sempre necessario sentire il parere di un medico specializzato. Inoltre, talvolta occorre affiancare altri tipi di terapia a quella basata sulle onde acustiche ad alta frequenza.

 

Per quali patologie ricorrere all’ultrasuonoterapia?

 

Macchinario Ultrasuonoterapia DolcontrolQuando si ha a che fare con una patologia cronica spesso si ha un solo desiderio: tornare al più presto alla propria quotidianità e impedire al dolore di fermarci di nuovo. È proprio in queste situazioni che l’ultrasuonoterapia diventa una preziosa risorsa.

Il tuo medico potrebbe prescriverti l’utilizzo di un apparecchio a ultrasuoni per i tuoi dolori in molte diverse circostanze. Sono tanti i disturbi che oggi possono essere resi meno gravosi grazie a questi dispositivi! I più comuni sono:

  • dolori articolari diffusi, dolori da artrosi, da artrite e dolori muscolari;
  • lesioni cartilaginee di origine traumatica o provocate dall’artrosi;
  • sindrome del tunnel carpale;
  • contratture attive e non;
  • strappi muscolari;
  • ematomi e gonfiori;
  • tendiniti e tenosinoviti in fase acuta;
  • infiammazioni dei tessuti molli, come nel caso di talloniti, contusioni o borsiti;
  • trattamento delle cicatrici operatorie superficiali ed interne.

Per queste ragioni, l’ultrasuonoterapia è spesso considerata una preziosa alleata da chi pratica sport. Nondimeno, tutti possono trarre beneficio dal suo effetto analgesico, antinfiammatorio, decontratturante e di stimolo per il metabolismo.

 

Artrite e ultrasuoni

 

Di sicuro ti sarà capitato di sentir parlare di terapia a ultrasuoni per l’artrite: infatti questo percorso terapeutico risulta particolarmente indicato per il trattamento di questa malattia infiammatoria cronica. Perché le onde sonore ad alta frequenza possono darti grande giovamento in caso tu soffra di artrite? Per capirlo devi innanzitutto comprendere la natura della patologia.

L’artrite è una malattia infiammatoria cronica delle articolazioni di tipo autoimmune5, di cui la forma più comune è l’artrite reumatoide. Data la sua natura, i suoi sintomi sono quelli tipici delle infiammazioni, ovvero dolore, rossore, gonfiore e calore, localizzati nelle articolazioni interessate. In una prima fase, si parlerà delle piccole articolazioni, come quelle di mani, piedi, caviglie e polsi, ma col tempo può interessare anche articolazioni maggiori, per esempio il ginocchio, la spalla o l’anca. Oltre al dolore, l’altra conseguenza dell’artrite è la limitazione dei movimenti, in particolar modo al mattino.

È chiaro quindi come l’uso di un apparecchio a ultrasuoni per l’artrite consenta al paziente di ottenere grandi benefici: tutto merito dell’effetto analgesico e antinfiammatorio della terapia.

 

Trattare l’artrite con gli ultrasuoni

 

Dolcontrol per l'artrosiSe il tuo medico di riferimento ti ha prescritto di trattare la tua artrite con gli ultrasuoni hai già compiuto i primi importanti passi per ridurre il dolore e ritornare a una vita più attiva. Oggi, grazie al progresso tecnologico, sono disponibili dispositivi elettromedicali per la terapia a ultrasuoni che si adattano a molte diverse esigenze: ti sarà quindi possibile, se lo desideri, eseguire le cure necessarie nella comodità di casa tua. Consulta professionisti specializzati nel settore per individuare l’apparecchio a ultrasuoni per l’artrite che fa al caso tuo, come Dolcontrol, dispositivo elettromedicale ad ultrasuoni certificato dal Ministero della Salute.

Passando al lato pratico, applicare la terapia a ultrasuoni all’artrite non è complesso: è sufficiente prendere il manipolo del dispositivo (da impostare secondo le indicazioni di uno specialista di tua fiducia) e poggiarlo sull’area da trattare, dove è stato precedentemente spalmato un po’ di apposito gel. Infatti, il gel facilita la trasmissione degli ultrasuoni attraverso la cute, così che raggiungano i tessuti profondi. Il trattamento è assolutamente non invasivo: non sentirai il calore né alcun fastidio.

Anche se tu in prima persona non avvertirai il suono delle vibrazioni ad alta frequenza, i loro effetti avranno un chiaro riscontro sul tuo corpo: esse infatti metteranno in movimento i liquidi cellulari e interstiziali del tuo organismo; il propagarsi della vibrazione meccanica, ottenuto in questo modo, consente di generare l’effetto termico in profondità e di stimolare la crescita e la riorganizzazione dei tessuti. Tra gli altri benefici apprezzabili vi sono il miglioramento del metabolismo cellulare, l’aumento della vascolarizzazione e un maggior rilassamento muscolare.

Nel caso specifico dell’artrite, gli ultrasuoni hanno soprattutto lo scopo di ridurre l’infiammazione e i sintomi dolorosi, consentendo ai pazienti di recuperare presto una mobilità più completa.

 

Rimettersi in moto con l’ultrasuonoterapia

 

Artrite e ultrasuoni: se la prima può rappresentare un problema per la tua voglia di movimento, i secondi sono di certo parte della soluzione. Se hai riscontrato i primi sintomi dell’artrite, come infiammazione e rigidità articolare, non esitare a rivolgerti a dei professionisti esperti per una pronta diagnosi e un ancor più pronto trattamento.

Saremo pronti ad affiancarti, fornendoti un apparecchio a ultrasuoni per l’artrite che risponda alle tue esigenze e al tuo desiderio di tornare presto in pista.

 

Fonti:

  1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK547717/
  2. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0079610706000836?via%3Dihub
  3. https://www.humanitas-care.it/cure/ultrasuoni-terapia/
  4. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0079610706000836?via%3Dihub
  5. https://www.humanitas.it/malattie/artrite/